ROSSO, GIALLO, SABBIA.
TUTTI I COLORI DELL’ ANDALUSIA.
Rosso come i papaveri o gli abiti del flamenco. Giallo come la Plaza de Toros o la doratura dei bouquerones. Sabbia come le colline di terra brulla interrotte solo da qualche albero. I parte

 
Campi di papavero
 
 

Un itinerario di 6 giorni, 900 chilometri lungo le carreteres della calda e affascinante Andalusia. Tra colline di terra brulla e prati verdeggianti ricoperte di papaveri. Tra le vie di paesini bianchi dalle atmosfere arabesche e le plaze de toros incendiate dal sole. Seduti ai tavoli delle taperie davanti a un piatto di Jamon o a uno stuzzichino a base di pesce. Mentre scende la sera e dalle porte dei tablao le chitarre accendono il ritmo travolgente del flamenco. Questa è Andalusia.

 

colline3

L’Andalusia possiede le maggiori estensioni agricole in cui si coltivano soprattutto olivi ma anche riso, legumi, ortaggi, frutta stagionale.

La produzione olearia, dopo la crisi degli anni 70, è diventata uno dei settori trainanti dell’economia di questa regione che produce circa il 70% dell’olio di oliva spagnolo.papaveri1

albero

L’Andalusia è un paesaggio dai mille volti. Dalle pianure ondulate accese dal verde dei pascoli a terre brulle, silenziose e desertiche. Dietro i profili delle colline spunta ogni tanto un villaggio bianco, un pugno di case lucenti. Oppure un castello moresco appollaiato sul pendio delle montagne.

Deliziosa Siviglia. Accoccolata lungo il fiume Guadalquivir, il suo centro storico è tra i più estesi d’Europa. Dedalo di vicoli e patios (cortile) ornati di fiori, stretto tra la bella Cattedrale e il Real Alcazar, il Barrio de Santa Cruz era un tempo un ghetto ebraico. Oggi tra quegli edifici restaurati con le tradizionali inferriate alle finestre è tutto un pullulare di negozi di souvenir, tapas bar, chitarristi ambulanti.

siviglia_red

Ventagli, cappelli, scialli con le frange, nacchere, manufatti di cuoio. L’azulejerìa, ceramica artistica tradizionale di questa città. E poi le ballerine di Siviglia, piccole bamboline di pezza colorate, simbolo della capitale andalusa. Ogni oggetto sprigiona la stessa allegria di un passo di flamenco o del saluto squillante della gente di qui.

siviglia_cattedrale

La Cattedrale di Siviglia occupa il posto di una moschea costruita nel tardo XII secolo. La Giralda, la torre campanaria e il Patio de los Naranjos sono un lascito della struttura moresca.

    siviglia_red2

Ronda. Fu uno degli ultimi baluardi moreschi, fino alla presa dei cristiani nel 1485. Sorge in una posizione spettacolare, su un affioramento roccioso a cavallo di un crepaccio calcareo. La sua Plaza De Toros è una delle arene più antiche della Spagna.

ronda arena2


La Plaza De Toros di Ronda è la patria spirituale della corrida. Inaugurata nel 1785 e costruita in pietra arenaria ha una capienza di circa 5000 posti a sedere.

food ronda

Il “pescado frito “ (nella foto i bouquerones, alici fritte) è una delle tante specialità della cucina andalusa. A Siviglia e in tutta la provincia potete assaggiarlo ai tavoli dei tapas bar, che propongono piccoli saporiti stuzzichini al centro della cultura della zona: pesce, tortini di patate, insaccati, frittatine.

 Ma da queste parti trovate anche piatti più “ricchi”, come il vitello alla sivigliana, l’insalata, le uova alla flamenca, la coda di toro, l’oca con le olive o il filetto al burro. Con il “menù del dia” tipiche di queste parti potete spendere per un menù completo (primo + secondo+ dessert) anche solo 10 euro. scalinata   ronda arena3   ronda varie     colline   terra brulla  

colline2

DETTAGLI VIAGGIO – I PARTE

Periodo: Maggio

1 giorno

 Volo Italia Malaga (Ryanair, di notte) + 1 notte presso Holiday Inn Express Malaga Airport, Avenida de Velazquez , 290, (junto N-340), Malaga (pernottamento e colazione)

Costo 2 persone: 404 euro, incluso bagaglio in stiva www.expedia.it

2 giorno

Ritiro macchina presso Malaga Airport ; prenotazione online con www.rentalcars.com

Costo noleggio: 200 euro incluso rifornimento

MALAGA – RONDA (103 km) 

RONDA- SIVIGLIA (127 km)

2 notti a Siviglia presso 

Hotel Hotel Exe Gran Hotel Solúcar, Carretera nacional Sevilla Huelva A-537.5 (pernottamento e colazione)

Costo 2 persone: 113 euro

Leave a reply

VBVB

La Valigia di Carta è una testata giornalistica on line non supportata da provvidenze economiche (sentenza della Corte di Cassazione, sezione III penale, 10 maggio 2012 (dep. 13 giugno 2012), n. 23230)